Nutrire o Idratare i Capelli Secchi e Crespi?

Qual é la differenza tra idratare e nutrire i capelli quando sono secchi e crespi? Quando bisogna idratare invece che nutrire? Si possono alternare oppure una esclude l'altra? Possiamo sia idratare che nutrire i capelli secchi e crespiIn una specifica stagione devo idratare piuttosto che nutrire i capelli? 

Se almeno una volta ti è sorto uno di questi dubbi spero di riuscire con questo articolo a venire incontro alle tue domande e aiutarti a capire meglio di cosa hanno bisogno i tuoi capelli. 

idratare o nutrire i capelli secchi e crespi

Ma quali sono le cause che portano i capelli a diventare secchi e crespi?

Hai dei dubbi sul vero stato di salute dei tuoi capelli? In questo articolo dedicato puoi determinare da sola se anche i tuoi capelli sono secchi e sfibrati: 

Capelli Secchi e Sfibrati: Scopri Le Cause e Cosa fare!

Ci tengo solo a ricordati che:

Una volta danneggiati è difficile,  se non impossibile riportare i capelli alla condizione originaria.

Idratare / Nutrire i Capelli = Idratare / Nutrire la Pelle? 

Di questi 2 concetti imprescindibili: Idratare e Nutrire ne abbiamo già parlato nell'articolo dedicato alla cura della pelle secca: Crema Idratante o Nutriente per la Pelle Secca, Disidratata? però non bisogna confondere le cose: 

I capelli si idratano dall'esterno attraverso sostanze umettanti con le quali vengono in contatto apportando acqua, mentre la pelle si idrata più o meno in base all'equilibrio che si crea tra l'apporto di acqua endogeno (interno) e l’acqua apportata dall’esterno.

Di conseguenza anche l’effetto dell'idratazione è sostanzialmente diverso tra pelle e capelli. Se per la pelle l'idratazione difficilmente avrebbe un risvolto negativo, per i capelli un'idratazione eccessiva può renderli più fragili e predisposti a rotture.

Occhio all'idratazione eccessiva dei capelli!

Perché? Perché dopo esser venuto in contatto con l'acqua, il capello si rigonfia e la troppa umidità lo rende meno elastico e meno resistente. L'assorbimento della troppa acqua crea un danno nella struttura proteica cristallina della cheratina e a volte anche alla porzione più esterna del fusto, ossia alla cuticola. 

Per esempio l’allungamento dei capelli o l’arricciamento dei capelli quando esposti a condizioni di umidità elevata è dovuto al fatto che le molecole di acqua che penetrano nel capello dall'esterno per osmosi si legano alle molecole di acqua presenti nel capello.  

Parlano chiaramente anche i risultati di questo test di resistenza alla trazione effettuato dalla Società di Tricologia Italiana dopo aver applicato su dei capelli sani le seguenti sostanze :
1) lanolina liquida: ha aumentato la resistenza del capello del 2,4 %
2) olio di oliva: ha aumentato la resistenza del capello del 9 %
3) olio di ricino: ha aumentato la resistenza del capello del 9,2 %
4) olio minerale: non ha cambiato la resistenza del capello
5) alcol: ha diminuito la resistenza del capello del 9,1 %
6) acqua: ha diminuito la resistenza del capello del 7,7 %

Quindi come si evince dai risultati del test trovare il giusto equilibrio tra idratare e "nutrire" i capelli è essenziale per riuscire a prevenire la secchezza nei capelli. Perché applicare dell'olio su un capello secco che non necessita di una quota grassa solo perché pensiamo che possiamo aumentare la sua resistenza può risultare controproducente quando magari è solo disidratato.

Di cosa e come sono fatti i capelli?

Ma per poter dare delle cure mirate ai nostri capelli è indispensabile conoscere la struttura dei nostri capelli e non voglio dare per scontato che la conosci già. Anche perché se non la conosci come potrai mai prendertene cura in modo consapevole andando incontro alle esigenze dei tuoi capelli? 

Quindi ti invito a leggere prima l'articolo dedicato: COME e da COSA sono fatti i capelli? Tutto quello che dovresti sapere! per poter fare le tue scelte in seguito in piena consapevolezza.

Nutrire i capelli: è possibile?

Va specificato che il semplice fatto che vediamo i nostri capelli crescere giorno per giorno non significa che sono materia viva e che hanno bisogno di essere nutriti.

maschera nutriente capelli secchi e crespiI capelli sono formati da tessuti biologicamente morti tant'è che possiamo tagliarli, colorarli, decolorarli, metterli in piega ma è impossibile nutrirli.

Possiamo "nutrire" semmai l'alveo pilifero grazie ai capillari che lo vascolarizzano e che aiutano il capello a crescere, ma le lunghezze sono cellule morte che non possono più essere nutrite.

 Quindi nello specifico "nutrire" i capelli significa reintegrare il film lipidico apportando sostanze grasse; tra le più comuni: oli e burri vegetali.

Quindi se vogliamo davvero "nutrire" i nostri follicoli piliferi dobbiamo farlo soprattuto attraverso la nostra alimentazione e affidarci molto meno alle maschere per capelli che penetrano comunque solo in minima quantità. 

Più curi il cuoio capelluto e più è sano, più i capelli risulteranno forti e robusti.

Quello che possiamo fare invece per la nostra chioma con delle cure mirate è renderla più resistente alle sollecitazioni meccaniche, possiamo renderla più morbida o dura a seconda delle proprie esigenze e/o possiamo renderla più lucida.

In conclusione possiamo nutrire solo l'alveo pilifero ma NON le lunghezze dei capelli. Gli impacchi "nutrienti" a base di sostanze oleose rendono i nostri capelli più elastici e aiutano a ristabilire l'equilibrio del film idrolipidico che protegge i capelli.

Ricordati di iscriverti al canale YouTube per nuovi tutorial -->> ISCRIVITI

Idratare i capelli in profondità? 

Come avrai saputo anche dal video sulla struttura dei capelli che puoi guardare anche qui sopra  i capelli sono fatti in buona parte anche di acqua che tende ad evaporare (quando per esempio sottoponiamo i nostri capelli a temperature elevate o ad agenti atmosferici difficili: sole, vento, salsedine).

Idratare i capelli significa nello specifico riportare un livello di idratazione ottimale in uno di questi 2 modi:

✓ apportando acqua ai capelli dall'esterno grazie agli impacchi idratanti con ingredienti umettanti

✓ limitando l'evaporazione trattenendo l'acqua grazie a prodotti / impacchi a base di mucillagini e/o applicazioni / maschere di oli vegetali.

Si, hai letto bene anche gli impacchi così detti "nutrienti" possono aiutare a ripristinare un livello di idratazione ottimale perché NON apportano acqua dall'esterno ma aiutano a mantenere l'idratazione filmando il capello ma non occludendolo.

maschera idratante capelli secchi e crespi

Per esempio l'impacco o lo spray leave-in a base oleosa (l'applicazione di olio sulle lunghezze o sulle punte dopo aver lavato i capelli senza sciacquare l'olio) regola l'evaporazione dell'acqua prevenendo la perdita di acqua e ritardando la disidratazione dei capelli. Raccomando il leave-in a base oleosa soprattutto sui capelli dalle punte molto secche ma non sui capelli molto fini e sottili che si appesantiscono subito. 

Lo stesso vale per le mucillagini, polisaccaridi che a contatto con l'acqua si gonfiano formando dispersioni viscose che riescono a ricoprire il capello con un film naturale, non occludente (a differenza del film che creano i siliconi sui nostri capelli: Siliconi nella Cura dei Capelli: Sì o No? Il Male Assoluto?).

Le mucillagini le ritroviamo nei comuni semi di lino, nei semi di psillio, nell'aloe o nella malva ma anche in tantissime altre piante.

Il ruolo della mucillagine nella pianta stessa è quello di trattenere l'acqua per impedire la disidratazione quindi quale altro migliore esempio per prendere spunto dalla Madre Natura stessa per prenderci cura dei nostri capelli in modo naturale.

come idratare i capelli secchi maschere idratanti

clicca sulla foto per vederla ingrandita

Gli impacchi idratanti dovrebbero fare parte della tua hair care quotidiana proprio per prevenire l'eventuale disidratazione.

Per esempio lo spray capelli Beautilicious Delights Anti Crespo è lo spray leave-in idratante ideale per i capelli secchi e crespi grazie alla sua innovativa formula che sfrutta le tantissime sinergie che si creano tra i suoi ingredienti naturali:

- l'idrolizzato bio del frutto di castagno e l'inulina, estratta  dalle radici di topinambur
e
- gli ingredienti umettanti come il gel di aloe, il pantenolo, gli acidi della frutta e l'acido ialuronico (sodio ialuronato).

Lo spray riesce a idratare i capelli secchi e crespi in modo equilibrato ma “leggero” grazie ai suoi ingredienti naturali, senza lasciare residui di prodotto:

  • avvolge le squame capillari in un naturale film protettivo
  • previene il danneggiamento del fusto ripristinando il pH dei capelli
  • aiuta a mantenere un’ottima idratazione dei capelli 
  • lascia i capelli morbidi, leggeri e non appesantiti. 

Gli acidi della frutta (tartarico, malico e citrico) estratti da mele, limoni e uva, chiudono le squame del fusto, rendendo i capelli più luminosi e più lucidi.

L'aloe vera bio, ricca in polisaccaridi assieme al pantenolo (la provitamina B5) aiuta a mantenere l'idratazione del capello più a lungo, rafforzandolo e prevenendone la rottura.

Il sodio ialuronato (il sale sodico dell'acido ialuronico) agisce sul fusto dei capelli come idratante e condizionante ripristinando l’equilibrio idrico del capello e proteggendolo da tensioni e sollecitazioni eccessive.

Basta agitarlo e vaporizzarlo sui capelli nelle zone dove hanno bisogno di idratazione. Si può utilizzare sui capelli umidi o asciutti, non c’è bisogno di risciacquo!

Come faccio a capire se devo nutrire oppure idratare i miei capelli secchi? 

Non c'è una ricetta prestabilita, ogni capello è una storia a se, ha esigenze diverse e reagisce in modo diverso. Anche il nostro stile di vita, gli stress giornalieri incidono sul loro aspetto quindi anche le loro esigenze non saranno sempre le stesse, ma cambieranno in base a come evolve la nostra quotidianità e perché no, anche in base alla stagione.

Dovrai semplicemente imparare con pazienza a capire le esigenze dei tuoi capelli. Come? Sperimentando in prima persona! Alla fine l'esperienza è il nostro migliore consigliere!  

In base a come si presentano i tuoi capelli potrai avere degli indizi se devi fare degli impacchi idratanti oppure degli impacchi nutrienti.

Devi IDRATARE i tuoi capelli se:

- sono particolarmente crespi, ruvidi al tatto e disidratati al punto di sembrare paglia, elettrici, opachi, difficili da pettinare e districare.

Devi NUTRIRE (reintegrare il film lipidico) i tuoi capelli se: 

- sono molto secchi, spenti, opachi e senza vitalità, con doppie punte e si sfibrano facilmente 

Anche gli stress ai quali li sottoponi (piastra, phon, piscina, mare, sole, vento, colorazioni o decolorazioni chimiche) ti potrebbero dare degli indizi se una maschera idratante piuttosto che una maschera nutriente potrebbe giovare loro di più. 

maschere nutrienti capelli secchi disidratati crespiclicca sulla foto per vederla ingrandita

Se per esempio fai spesso applicazioni di erbe tintorie per colorare i tuoi capelli (anche bianchi) in modo naturale oppure impacchi di erbe curative è risaputo che le lunghezze tenderanno a diventare più secche.

Ma per prevenire la secchezza causata dalle erbe tintorie o ayurvediche ti consiglio di leggere l'articolo dedicato: 

Capelli Secchi e Crespi: Colpa dell'Henné? L'henné secca i capelli? 

Se invece li noti secchi in un periodo in cui passi le giornate al mare, sicuramente la salsedine, il sole e il vento disidratano i tuoi capelli se non li proteggi a dovere con impacchi oleosi che aiutino a ripristinare il film idro-lipidico il cui ruolo è anche di proteggere i capelli dagli agenti atmosferici. 

Ma come anticipavo non c'è una regola che ti assicuri capelli morbidi, lucidi e forti subito..devi sperimentare in prima persona e imparare a osservare come rispondono i  capelli alle tue coccole.

Se l'impacco "nutriente" a base oleosa ti lascia i capelli stopposi è un segnale che non avevano bisogno di reintegrare il film lipidico ma che forse sono semplicemente disidratati. Certe tipologie di capelli (fini, sottili) tendono a non amare particolarmente le maschere nutrienti perché non riescono proprio ad assorbire gli oli e si finisce con l'aggredirli con vari shampoo per riuscire a togliere l'unto. 

Quindi la parola d'ordine dev'essere: sperimentare, sperimentare sempre per riuscire a scoprire se i tuoi capelli hanno bisogno di essere idratati oppure se devi reintegrare il loro film lipidico con una maschera nutriente.

Sperimentare sempre senza mai esagerare e senza mai insistere a usare un impacco solo perché gli altri ci si trovano bene. Devi scoprire tu cosa giova ai tuoi capelli e cosa no. 

In più se riuscirai a trattarli con le dovute attenzioni senza stressarli con colorazioni e decolorazioni chimiche e/o con stirature, piastre e phon roventi, una volta che ritornano a essere sani e robusti non dovrai assuefarli con troppi impacchi..si tratta sempre di trovare il giusto equilibrio semplicemente imparando a osservarli.

©Beautilicious Delights 

Nel negozio online trovi tutto il necessario per prenderti cura della tua pelle e dei tuoi capelli in modo consapevole. Clicca QUI per visitarlo!

 

************************************* 

Rimani in contatto con noi:

SEGUICI

sulla ns. pagina Facebook cliccando sull'icona sotto:

- sul canale Youtube Bellezza Consapevole -->> ISCRIVITI

oppure

ISCRIVITI

alla nostra newsletter per ricevere le offerte esclusive riservate ai nostri iscritti e tutte le ultime novità:

Bibliografia:
Bosco I.: "Dermatologia generale" Roma, SEU
http://www.antonellatosti.it/pdf/manuale-capelli-sani.pdf
Fantini F – Prevenire e contrastare la caduta dei capelli. Tecniche Nuove
nNonsensecosmethic.com
Fantini - Capelli Sani - Edizioni il Punto D'incontro  
Massimiliano Ricciardi - La cura dei capelli tutta al naturale 
Tosti A et al – Le malattie dei capelli e del cuoio capelluto.
Sitri.it
***************************************************************************************************
Ti invito a condividere l'articolo anche con le tue amiche se l'hai trovato utile ed interessante.

↓ Condividere è A M A R E  

 

 

manuale di tricologia 2007