Cart
Checkout Secure
La paura più grande che emerge dai messaggi che leggo giornalmente? 
"Non è che con il primo shampoo i capelli tornano a essere bianchi?" 
       "Ma è vero che poi l'henné scarica con gli shampoo e mi ritrovo rossa?"
       "Facendo gli shampoo, il colore non diventa sbiadito e i capelli opachi?"

 

Se dovessi riassumere in un unica frase tutte questi dubbi e paure, sarebbe questa:

Come faccio a mantenere vivo il colore dei miei capelli? 

Shampoo Capelli: Come Mantenere Vivo Il Colore Dei Capelli?

In questo articolo risponderò a questi dubbi e proverò a far dissipare queste paure. 

"Non è che con il primo shampoo i capelli tornano a essere bianchi?" 

Se hai usato le erbe tintorie con consapevolezza e hai quindi usato la lawsonia (da sola o in un mix tintorio) per coprire i tuoi capelli bianchi, ti assicuro che una volta che il lawsone (la molecola tintoria della lawsonia) lega con la cheratina presente nel fusto, non va più via. Quindi i bianchi saranno sempre colorati. 

Ed è più che normale che dopo 7-10 giorni inizi a vedere la nuova ricrescita bianca. I capelli bianchi hanno un ritmo di crescita più veloce rispetto ai capelli pigmentati e solitamente dopo 10-15 giorni un mezzo centimetro di ricrescita è più che normale che sia visibile. 

Leggi anche: Anche i capelli invecchiano

"Ma è vero che poi l'henné scarica con gli shampoo e mi ritrovo rossa?"

Tutte le erbe tintorie scaricano nel tempo (anche se mai del tutto!) proprio perché non penetrano all'interno del fusto come fanno le tinte chimiche ma si appoggiano sul capello tingendolo tono su tono.  

Premesso questo, se il pigmento vegetale è stratificato e hai, quindi, fatto più di un'applicazione tintoria per ottenere un castano medio-scuro o nero, il pigmento scaricherà con i lavaggi ma non arriverai mai a ritrovarti le lunghezze rosse e /o ramate.

Come faccio a esserne sicura?

Quando avevo i capelli lunghi, oltre le scapole, ho colorato per anni esclusivamente la ricrescita bianca, senza applicare per mesi mix tintori anche sulle lunghezze. Semplicemente perché il colore si manteneva scuro grazie alla stratificazione che avevo fatto ogni 15 - 20 giorni in fase di ricrescita e ai prodotti delicati che aiutavano a preservare il colore. 

Ovviamente, se le lunghezze sono state trattate chimicamente / decolorate e quindi sono molto porose, il pigmento tenderà a scaricare con la stessa intensità e facilità con la quale il fusto tende ad assorbirlo.

In questo caso, saranno necessarie applicazioni con mix di erbe tintorie mensilmente o comunque non appena noti che il pigmento ha scaricato e non ti piace più la tonalità delle lunghezze. 

 Leggi anche: Capelli decolorati: le accortezze da tenere a mente

Capelli decolorati: le accortezze da tenere a mente


"Facendo gli shampoo, il colore non sbiadisce e i capelli non diventano opachi?"

Senza ombra di dubbio i capelli colorati hanno bisogno di trattamenti e prodotti per la detersione che

  • proteggano e fissino il colore più a lungo e
  • che svolgano una funzione "nutriente" ed idratante che contribuiscano a renderli morbidi e luminosi.

I lavaggi frequenti, il sole, la salsedine ma anche il cloro e altri fattori ambientali incidono sullo stato del fusto del capello colorato, stressandolo e accelerando il processo di sbiadimento del colore. 

In più, il pigmento vegetale delle erbe tintorie è molto più delicato rispetto ai pigmenti di sintesi utilizzati nelle tinte chimiche proprio perché colora tono su tono e avvolge il fusto quindi è molto più probabile che scarichi con maggiore facilità. 

Per mantenere quindi lucenti e in forma le chiome colorate è necessario seguire degli accorgimenti che ti elencherò di seguito. 

Riequilibrare il pH della chioma

E' importante riequilibrare il pH della cute e della chioma con uno shampoo riacidificante, non solo per ristabilire il pH fisiologico della cute, ma anche per ricompattare le squame del capello e fissare il pigmento. 

Come forse già sai, consiglio sempre di utilizzare dopo l'impacco tintorio dello shampoo ecobio diluito per riuscire a togliere gli eventuali residui rimasti sulla cute.

Usando solo acqua è facile che dei residui permangono sul cuoio capelluto e dare in seguito a irritazione e prurito. 

Il SIDR usato come shampoo a distanza di 4 giorni dall'impacco tintorio svolge un'azione mordenzante sul fusto favorendo il fisaggio del pigmento scuro. 

Come scegliere lo shampoo adatto?

Ho interpellato come sempre la nostra amica, la dott.ssa tricologa Francesca Esposito Amendola

Come sappiamo lo shampoo è un cosmetico ad azione lavante la cui funzione primaria è quella di rimuovere lo sporco da cute e capelli.

All’interno dello shampoo infatti troviamo i tensioattivi, molecole che hanno la capacità di legarsi allo sporco ed allontanarlo dalla cute con il risciacquo.

Ma i tensioattivi non sono tutti uguali.

Esistono infatti tensioattivi primari -  gli alchilsolfati (es: Sodium lauryl sulfate, TEA-lauril sulfate), che pur lavando bene, risultano particolarmente sgrassanti.

La loro azione si ripercuote anche sulla fibra del capello e anche sul film idrolipidico, la miscela di sostanze idrofile e lipidiche che naturalmente proteggono il cuoio capelluto.

I tensioattivi secondari (es: Sodium cocoil isethionate, Sodium lauroyl sarcosinate) invece possiedono una minore capacità sgrassante ma garantiscono un maggior rispetto della fibra del capello.

Nel caso dei capelli colorati, la scelta dello shampoo va fatta basandosi sull’azione proprio dei tensioattivi secondari che pur svolgendo la loro azione contribuiscono al mantenimento del colore.

Sostanze funzionali per mantenere vivo il colore dei capelli

A tal proposito, lo shampoo per capelli colorati si basa su sostanze funzionali ad azione idratante ed emolliente e anche su ingredienti antiossidanti che rallentano l’ossidazione del pigmento contribuendo a rallentare lo sbiadimento del colore.

Il mantenimento dell’idratazione nel trattamento dei capelli colorati è di fondamentale importanza, a tal proposito il consiglio è quello di utilizzare balsami e maschere idratanti, solitamente a base di oli e burri vegetali e arricchite con proteine.

Si, hai letto bene: le stesse proteine idrolizzate essenziali per avere una chioma da leonessa hanno un ruolo fondamentale anche nel mantenere un colore brillante più a lungo. 

Un approfondimento dedicato alle proteine lo puoi trovare in questo articolo dedicato a come ottenere maggiore volume.

Ecco un breve elenco delle sostanze funzionali che solitamente troviamo in shampoo formulati per mantenere vivo il colore dei capelli:

  • Olio di Cocco, uno dei pochi oli vegetali in grado di avvolgere e penetrare allo stesso tempo la fibra capillare
  • Olio di Argan, Argania spinosa oil, utilizzato per le sue proprietà emollienti, idratanti elasticizzanti ed antiossidanti. E’ ricco di vitamina E.
  • Olio di semi di lino (Linum usitatissimum oil) svolge un’azione emolliente e dona lucentezza e morbidezza ai capelli.
  • Olio di germe di grano (Triticum vulgare oil) Ad azione filmogena e idratante contrasta la secchezza del fusto e contribuisce a mantenere integra la cuticola.

Tra le vitamine si utilizzano la B5 (Panthenol) e la vit E (Tocopherol) che conferiscono il giusto grado di idratazione al capello prevenendo la secchezza e la fragilità del fusto soprattutto in presenza di capelli colorati.

Tra le proteine idrolizzate si utilizzano le proteine della seta, del grano, di riso, di soia oppure di quinoa.

Proteggi la chioma dal calore

Se hai l'abitudine di usare il phon per asciugare i capelli, accertati che la temperatura sia impostata su "calore medio" e se usi piastre ricordati di usare prima dell’asciugatura un termo protettore, solitamente una miscela di oli vegetali e/o siliconi che ha lo scopo di creare una barriera che protegge come una guaina il fusto del capello schermandolo dall’azione del calore appunto preservando il colore della chioma. 

Evitare prodotti per lo styling a base di alcol

Molti prodotti per lo styling come gel, mousse e cere hanno l’alcol come ingrediente principale. Purtroppo l’alcol secca e indebolisce la cuticola ed elimina quel legame che impedisce la fuoriuscita dei pigmenti.

Come avrai potuto costatare anche in prima persona è fondamentale scegliere in piena consapevolezza prodotti formulati specificatamente per proteggere e preservare il colore dei capelli e le sue sfumature. 

Per ora mi fermo qui. Ovviamente se hai altri consigli o suggerimenti, grazie se vorrai lasciarli nell'area commenti in modo tale da tornare utili a chi si soffermerà a leggere questo articolo. 

©Beautilicious Delights

Nel negozio online trovi tutto il necessario (erbe tintorie incluse) per prenderti cura della tua pelle e dei tuoi capelli in modo consapevole. Clicca QUI per visitarlo! 

**************************************************************************************

Rimani in contatto con noi:

Seguici sui SOCIAL cliccando sulle icone che trovi qui sotto per rimanere sempre aggiornato/a sulle ultime novità:

CANALE YOUTUBE BELLEZZA CONSAPEVOLE

Rozalia & il Team Beautilicious Delights.

**************************************************************************************

VAI ALLO SHOP ONLINE


Articoli Meno Recenti

L'HENNÉ E LE ERBE TINTORIE

L'Alternativa NATURALE alle Tinte Chimiche?

COPRI I TUOI CAPELLI BIANCHI NATURALMENTE:

PREPARAZIONE E APPLICAZIONE

Le vostre RECENSIONI

Aggiunto al carrello

5% di SCONTO!

Valido solo sui prodotti a prezzo pieno eccetto il Katam. Conferma il tuo ordine entro:

ACQUISTA ORA

E

applica il codice sconto BD-SCONTO5 al CHECK-OUT

Iscriviti alla Newsletter e ricevi SUBITO un codice SCONTO del 5% Spedizione GRATUITA per ordini superiori ai 69.99€ Complimenti! Usufruisci della Spedizione GRATUITA! Spedizione standard 5,99€. Spedizione GRATUITA per ordini superiori a €69.99 You Have Achieved Free Shipping

Gli ordini superiori a 69.99€ usufruiscono di spedizione GRATUITA.

Iscriviti alla ns. newsletter e ottieni 5% di SCONTO per il tuo primo ordine! Complimenti! Usufruisci della Spedizione GRATUITA! Spedizione GRATUITA per ordini superiori ai 69.99€ Congratulazioni! La spedizione è gratuita!