Biondo Ramato, Biondo Caramello o Biondo Veneziano con Rabarbaro o Curcuma?

Ottenere un biondo ramato, biondo caramello o un biondo veneziano in modo naturale

risulterà davvero facile se parti da un colore di base chiaro / biondo utilizzando un mix di erbe tintorie fai da te che includa

il rabarbaro o la curcuma.

Ti ha incuriosita, sono sicura, il fatto che potresti tingere i tuoi capelli in varie tonalità di biondo in modo totalmente naturale con l'aiuto della natura usando delle piante tintorie della cui esistenza sei venuta a sapere sopratutto perché le usi in cucina.

L'idea di poter usare il rabarbaro o la curcuma per colorare i tuoi capelli di un biondo ramato, biondo caramello o biondo veneziano risulta allettante, vero? 

Biondo Ramato, Biondo Caramello o Biondo Veneziano con Rabarbaro o Curcuma?

clicca sulla foto per vederla ingrandita

Del Rabarbaro - erba riflessante bionda per capelli chiari ho parlato approfonditamente nell'articolo dedicato e ovviamente le vostre domande sono arrivate spontanee:

  • Il rabarbaro e la curcuma sembrano molto simili, una vale l'altra come erba tintoria riflessante? 
  • Cosa differenza il rabarbaro dalla curcuma?
  • Colorano in modo simile oppure hanno molecole tintorie diverse e di intensità diversa? 

Per capire meglio cosa differenzia il rabarbaro e la curcuma nel tingere i nostri capelli, dobbiamo approfondire la conoscenza della curcuma.

La polvere di curcuma proviene dalla pianta indiana dal colore giallo arancione dal nome botanico Curcuma Longa. Fa parte della stessa famiglia dello zenzero ossia la famiglia delle Zingiberacee e la polvere dal colore giallo intenso viene ricavata dalla polverizzazione del rizoma della pianta una volta essiccato al sole. 

I flavonoidi, la vitamina C, i minerali e sopratutto la curcumina sono solo alcuni dei componenti presenti nella curcuma che le donano delle ottime proprietà antiossidanti, antiinfiammatorie e antitumorali quando viene integrata nell'alimentazione giornaliera. 

Il latte d'oro noto anche come GOLDEN MILK è una delle mie bevande preferite sopratutto nella stagione fredda che ti consiglio di assolutamente provare. 

Tornando alle proprietà tintorie, come il rabarbaro anche la curcuma è una delle piante dall'alto potere tintorio usate da sempre per colorare non solo i tessuti, ma anche la pelle e i capelli.

Rabarbaro vs. Curcuma - che tonalità di biondo regalano ai capelli? 

Partiamo dalla premessa che nessun'erba tintoria riesce a schiarire i capelli e che quindi per poter ottenere una tonalità di biondo, che sia biondo ramato, biondo caramello o biondo veneziano, i vostri capelli devono essere già chiari, biondi o bianchi.

Se il colore di partenza dei tuoi capelli è un castano medio, castano scuro o un nero applicando anche puro il rabarbaro o la curcuma sui capelli, non noterai alcuna differenza proprio perché le erbe tintorie non tolgono melanina dal fusto e non sostituiscono i pigmenti con pigmenti sintetici più chiari.

Tutte le erbe tintorie colorano tono su tono esaltando, riflessando o scurendo la tonalità di partenza, mai schiarendola! 

Potrei benissimo descriverti a parole come colora i capelli chiari, bianchi o biondi il rabarbaro o la curcuma ma niente può illustrarti meglio il risultato se non le foto dei test di prova effettuati su delle ciocche di capelli chiari/biondi.

Differenze tra Rabarbaro e Curcuma

Mentre il Rabarbaro tinge i capelli di un biondo dorato, caldo,

che ricorda il colore del grano, dai sottotoni caldi

il biondo regalato dalla curcuma è molto più freddo,

quasi giallo evidenziatore fluorescente. Anzi, per rendere ancora meglio l'idea, il giallo rilasciato dalla curcuma richiama alla mente il giallo dei Simpson :) 

Quindi, è doveroso ribadire che ne il rabarbaro ne la curcuma schiariscono i capelli per ottenere capelli biondi. La curcuma e il rabarbaro tingono o riflessano i capelli chiari con varie tonalità di biondo!

Sulla ciocca bionda, negli esempi che vedrai di seguito, è stata applicata una pastella contenente esclusivamente rabarbaro o curcuma, puri al 100%, proprio per riuscire a capire le potenzialità tintorie di queste 2 erbe tintorie riflessanti.

tingere i capelli bianchi con la curcuma rabarbaro

clicca sulla foto per ingrandirla

La cosa sorprendente, per me e immagino anche per te, è quanto il pH del mix tintorio incide sul colore finale ottenuto.

Di seguito puoi notare quanto sia intensa la tonalità di biondo ottenuta con la curcuma in un pH acido (ambiente acido raggiunto facilmente aggiungendo del succo di limone alla pastella).henné biondo capelli chiari bianchi curcuma beautilicious delightsclicca sulla foto per ingrandirla

Se invece il pH lo rendiamo alcalino aggiungendo un pizzico di bicarbonato, la tonalità bionda dai toni freddi ottenuta con la curcuma cambia totalmente, il giallo virando su delle tonalità ramate molto intense e dai riflessi dorati alla luce del sole: 

curcuma biondo ramato capelli color rame beautilicious delightsclicca sulla foto per ingrandirla

Il colore che si ottiene con la curcuma in un pH basico rispecchia molto il biondo ramato dorato che invidiamo tanto alle rosse naturali.

Per darti un'idea d'insieme quanto il pH incida sul colore finale ti lascio di seguito anche la foto della ciocca bionda colorata con la pastella di curcuma sia in ambiente acido che in ambiente alcalino. Incredibile quanto possa cambiare il colore finale variando solo il pH, vero ? 

curcuma capelli biondi foto prima e dopo beautilicious Delightsclicca sulla foto per ingrandirla

E per tornare al nostro paragone

"Rabarbaro vs. Curcuma"

ho messo assieme in una foto le ciocche colorate in ambiente basico con il rabarbaro e la curcuma per poter valutare te stessa quanto siano diverse le tonalità di biondo ramato ottenuto:

mentre con la curcuma i capelli acquisiscono un color rame con delle tonalità dorate, il rabarbaro in ambiente basico acquisisce una punta di rosso ideale per raggiungere il biondo veneziano.

Biondo ramato, Biondo caramello o Biondo veneziano con Rabarbaro o Curcuma?

Questi approfondimenti sul rabarbaro e sulla curcuma sono necessari per poter capire l'intensità del colore che queste 2 erbe tintorie riflessanti possono sviluppare sui nostri capelli quando vengono utilizzate pure e sopratutto le loro potenzialità tintorie anche in base al pH del nostro mix tintorio.

Più è consapevole l'utilizzo delle erbe tintorie più è facile poi creare un mix personalizzato che sposi le nostre esigenze.

Quindi con le premesse dei test di prova mostrati nelle foto sopra direi che partendo da una base chiara, con o senza capelli bianchi, raggiungere un biondo ramato o un biondo veneziano in modo naturale è davvero facile. 

Biondo Ramato o Biondo Veneziano con Rabarbaro o Curcuma

biondo veneziano henne capelli lawsonia rabarbaro erbe tintorie beautilicious Delights

Ovviamente, per far durare di più il colore sui capelli, consiglio di aggiungere alla pastella di rabarbaro / curcuma della lawsonia. Il suo pigmento tintorio, il lawsone, lega con la cheratina presente nel fusto e non andrà più via. Nel tempo il colore potrà sbiadire, piano piano, ma non andrà mai più via del tutto. 

Quindi, tenendo presente che sia la curcuma che il rabarbaro sui capelli non tingono in maniera permanente perché sono delle erbe tintorie riflessanti (il loro pigmento tintorio non lega con la cheratina), per ottenere un colore duraturo è consigliato usare una buona percentuale di lawsonia in base anche al colore che si desidera raggiungere.

Bisognerà fare comunque i propri test di prova in base alla propria tonalità di partenza per appurare che il risultato raggiunto con il mix scelto sia quello da noi desiderato ed eventualmente variare / aggiustare le percentuali per avvicinarci il più possibile al colore tanto sognato. 

Biondo Ramato Dorato con il Rabarbaro o la Curcuma

Per le amanti delle tonalità più accese, basterà variare la percentuale di rabarbaro / curcuma e lawsonia per dare un'ulteriore carica al colore e raggiungere un bel biondo ramato dorato. Se invece del rabarbaro, decidi di usare la curcuma alcalinizzando la pastella, il colore risulterà ancora più caldo, più ambrato dai riflessi dorati alla luce del sole. 

Biondo Ramato Dorato con Henné e Erbe Tintorie

Come puoi vedere, ci sono veramente tantissimi mix tintori che puoi sperimentare in prima persona. Se desideri una tonalità ancora più intensa basterà togliere la cassia dal mix e aumentare la percentuale lawsonia per ottenere un Biondo Rame Intenso. 

Se invece cerchi spunti per altre tonalità di biondo o di castano chiaro, ti consiglio questo articolo:

Tonalità di Biondo o Castano Chiaro con il Rabarbaro e le Erbe Tintorie sui Capelli Chiari

Bisogna solo armarsi di pazienza e tanta buona volontà. 

biondo ramato henné capelli rabarbaro beautilicious delights

Alla luce di quanto abbiamo appurato sopra, quindi la curcuma è più indicata per ravvivare naturalmente con dei bellissimi riflessi dorati quelle chiome che già naturalmente hanno delle punte color rame.

Ricordati di iscriverti al canale YouTube per nuovi tutorial sulle erbe tintorie -->> ISCRIVITI

Dopo aver visto cosa differenzia il rabarbaro dalla curcuma, vediamo cosa accomuna queste 2 erbe tintorie riflessanti.

Similitudini tra Rabarbaro e Curcuma:

  • piante dall'alto potere tintorio
  • non schiariscono i capelli
  • colorano tono su tono
  • colorano i capelli bianchi
  • non vanno quasi mai usate pure sui capelli
  • non tingono i capelli in modo permanente perché la loro molecola non lega con la cheratina come fa il lawsone (la molecola tintoria della lawsonia)
  • si possono usare con in mix con tutte le altre erbe tintorie
  • va sempre fatto un test di prova su una ciocca nascosta prima di procedere su tutta la chioma 

NOTA BENE

Presta attenzione che sia il rabarbaro che la curcuma tingono tantissimo, quindi è essenziale usare dei guanti monouso. Se anche dovessi macchiarti la pelle, il giallo andrà via con un pò di lavaggi con acqua calda e sapone.

Prima di concludere questo confronto tra il rabarbaro e la curcuma, ci tengo a precisare che se i test di prova sono in generale consigliati quando usiamo per la prima volta un mix di erbe tintorie, nel caso dei capelli trattati chimicamente, decolorati o con meches e colpi di sole, il test di prova è obbligatorio. Anche perché alcune erbe tintorie che usiamo nel nostro mix possono interagire e lasciare sui capelli dei riflessi poco piacevoli. 

Quindi, se anche l'amica del cuore o tua sorella ha avuto un'esperienza più che positiva e perché no, anche negativa, scegli di fare un test di prova in prima persona per capire come reagirebbero i tuoi capelli allo stesso mix che ha regalato ottimi/pessimi risultati alle persone vicino a te.

Se non sai come fare il test di prova, ti lascio di seguito il video-tutorial che ti spiega tutti gli step da fare.

Ricordati che il tempo di posa del test di prova deve rispecchiare il tempo di posa che poi userai su tutta la chioma. Questa raccomandazione la faccio sopratutto per chi parte da una base chiara e desidera usare erbe dall'alto potere tintorio come la curcuma, il rabarbaro o la lawsonia. I tempi di posa possono variare tra i 15 minuti fino a un massimo di due ore.

Ricordati di iscriverti al canale YouTube per nuovi tutorial sulle erbe tintorie -->> ISCRIVITI

Cosa succede se applico la curcuma o il rabarbaro su dei capelli decolorati, già hennati o colorati con mix tintori scuri? 

Come già ribadito, sia il rabarbaro che la curcuma non andrebbero mai usati puri proprio perché hanno un alto potere tintorio. Applicarli come pastella pura su dei capelli trattati chimicamente o decolorati si rischiano colori strani dai riflessi ancora più strani. Per ovviare a ciò, sia il rabarbaro che la curcuma andrebbero sempre usati in mix con la lawsonia che riesce a fissare il colore sul fusto e a contrastare eventuali colorazioni strane.

Se hai i capelli hennati con solo lawsonia, applicare una pastella con curcuma o rabarbaro intensificherà i riflessi ramati, più o meno freddi della lawsonia. Come abbiamo appurato sopra, il pH della pastella può fare la differenza, quindi in base al pH che sceglierai di usare nel tuo mix tintorio, varierà anche il colore finale che otterrai. 

Applicando sui capelli mediamente scuri o scuri, il Rabarbaro o la Curcuma non daranno riflessi più chiari e/o dorati! E' come fare un impacco con la cassia (henné neutro). Non noterai alcuna differenza a livello di colore. In più è proprio da evitare applicarli sui capelli trattati precedentemente con katam o indigo. 

Biondo Ramato, Biondo Caramello o Biondo Veneziano: Preparazione e Applicazione

Non sei pratica delle erbe tintorie ed è la prima volta che ti approcci a questo universo?  Ti voglio rassicurare per quanto possa sembrare tutto alquanto complicato all'inizio.

Il modo di preparazione e applicazione della pastella è identica ai soliti mix tintori contenenti lawsonia, cassia, katam o indigo. Quindi ti consiglio di seguire le indicazioni più che dettagliate che trovi nella Guida Completa Alla Preparazione e All'Applicazione dell'Henné e delle Erbe Tintorie

Ricordati che solo il tempo di posa è diverso da quanto indicato nella guida indicata sopra. Tempo di posa che varia in base al colore che desideri ottenere e ovviamente in base al mix tintorio che decidi di utilizzare.  

Mi auguro che questo approfondimento sulle proprietà tintorie della curcuma e del rabarbaro ti possano tornare utili per raggiungere un biondo ramato, un biondo caramello oppure un biondo veneziano sulla tua chioma!

©Beautilicious Delights

Nel negozio online trovi tutto il necessario (erbe tintorie incluse) per prenderti cura della tua pelle e dei tuoi capelli in modo consapevole. Clicca QUI per visitarlo! 

***************************************************************************************************

Rimani in contatto con noi:

SEGUICI

- sulla ns. pagina Facebook cliccando sull'icona sotto:

- sul canale Youtube Bellezza Consapevole -->> ISCRIVITI

oppure

ISCRIVITI

alla nostra Newsletter per ricevere le offerte esclusive riservate ai nostri iscritti e tutte le ultime novità:

 
***************************************************************************************************

↓ Condividere è A M A R E  

Ti invito a condividere l'articolo anche con le tue amiche se l'hai trovato utile ed interessante.