Preparazione e Applicazione Henné ed Erbe Tintorie: la Guida Completa!

Ci sono 2 scuole di pensiero in merito alla preparazione e all'applicazione della pastella di henné ed erbe tintorie e condividerò con te in questa guida completa il metodo che sto usando con grande soddisfazione da tantissimi anni ormai. Ovviamente ho scelto la più semplice e pratica scuola di pensiero e per quanto mi riguarda, anche la più efficace!

Quanto condividerò con te di seguito non dev'essere seguito alla lettera, anzi, ti prego di fare i tuoi esperimenti e trarre le tue conclusioni. Poi, se ti fa piacere, possiamo confrontarci sui risultati ottenuti nell'area dedicata ai commenti alla fine del presente articolo.

Il mio intento è di riportarti in questa guida quanto ho imparato in questi ultimi 9 anni di applicazioni mensili di henné ed erbe tintorie e di darti quindi modo di approcciare questo complesso e affascinante mondo anche da un punto di vista diverso da quello che solitamente puoi leggere online in quasi tutti i forum o sui social.

Ricordati di iscriverti al canale youtube per nuovi tutorial sulle erbe tintorie -->> ISCRIVITI

Ho dato delle indicazioni succinte sulla preparazione e sull'applicazione dell'henné e delle erbe tintorie sia nel video tutorial che trovi elencato sopra - ricordati di attivare i sottotitoli italiani - che nel blog post : "Capelli bianchi precoci? Coprili naturalmente con l'henné e le erbe tintorie", ma il presente articolo dovrebbe riuscire a fugare qualsiasi dubbio tu potresti ancora avere sulla preparazione e sul'applicazione dell'henné e delle erbe tintorie.

Preparazione henné

Come forse ben sai, sul mercato si possono trovare 2 tipologie di henné:

oppure
  • henné addizionato di picramato di sodio, una sostanza sintetica che potenzia il colore ed esalta i toni del rosso.

Il picramato di sodio è ritenuto tossico per il feto, quindi non è molto salutare neanche per noi. Ma se decidi di utilizzare comunque henné addizionato di picramato perché vuoi ottenere un colore più intenso e forte, ricordati che potrebbe interagire chimicamente con la tinta fatta precedentemente risultando in colori e riflessi strani che possono virare sul verde.

Non sai come fare il test di prova prima di procedere su tutta la chioma? Non sai come calcolare le percentuali da utilizzare nel tuo mix di erbe tintorie? Le risposte le trovi nel tutorial qui sotto:

 

Quindi:

  1. Fai sempre un test applicando l'henné su una ciocca di capelli nascosta per vedere che colore ottieni. Il test di prova lo raccomando sia che decidi di utilizzare l'henné rinforzato che quello puro. Se non hai mai usato le erbe tintorie il test di prova è d'obbligo per evitare un colore troppo scuro / intenso / rosso su tutta la capigliatura.
  2. Ricordati di verificare sempre prima dell'applicazione l'Inci delle tinte naturali per evitare sorprese sgradite. Se hai scelto di usare henné puro, l'etichetta dovrebbe riportare solo il nome della pianta in latino, ossia Lawsonia Inermis oppure se hai scelto di usare un mix di erbe tintorie dovrebbe riportare il nome latino di ogni singola erbetta tintoria presente nel mix

Utensili necessari 

Assicurati di avere a portata di mano:

  • 1 ciotola in vetro o ceramica (no plastica perché assorbe il colore)
  • 1 cucchiaio in legno, plastica o ceramica
  • 1 paio di guanti usa e getta (da indossare non appena inizi a maneggiare le erbe tintorie)
  • 1 pennello tinta capelli (acquistabile in qualsiasi supermercato)
  • 1 pettine di legno con i denti larghi (per evitare che i capelli umidi si spezzino quando li pettiniamo)
  • 1 confezione pellicola trasparente o una cuffia da doccia usa e getta per coprire la testa e mantenere un alto tasso di umidità
  • 1 capello di lana (è il calore e l'umidità che facilitano il rilascio del colore)

Capelli puliti o sporchi? 

Prima di procedere alla preparazione della pastella di henné, assicurati di avere i capelli puliti (non importa se appena lavati e ancora leggermente umidi oppure se lavati da 12 - 24 ore).

Non pensare che non abbia mai provato a fare la furba e non abbia mai applicato l'impacco di henné sui capelli sporchi. :) Purtroppo il sebo, la polvere, lo smog creano una patina isolante e impermeabile sui capelli e impediscono un'ottima resa del colore Ho potuto constatarlo in prima persona dopo 4 ore di posa e di certo non è piacevole scoprire aver buttato via 4 ore.

In più, applicando l'impacco di henné sui capelli già puliti non sei più obbligata a utilizzare lo shampoo* nello risciacquo quindi riduci al minimo anche il rischio che il colore non ancora fissato sui capelli venga lavato via. 

*Lo shampoo va invece usato se per caso senti prurito durante il tempo di posa o dopo aver sciacquato via le erbe tintorie. 

LEGGI ANCHE: Allergia all'Henné? Prurito in testa e al cuoio capelluto? Ecco cosa fare!

Devo fare il doppio passaggio oppure posso un'unica applicazione può bastare per colorare i miei capelli? 

Preparazione pastella henné

C'è chi prepara la pastella di lawsonia 12 - 24 ore prima dell'applicazione, acidificandola (aggiungendo un ingrediente acido come l'aceto o il succo di limone), ma insisto nel dirti che NON ce ne è bisogno perché personalmente sui miei capelli non c'è NESSUNA differenza nel rilascio del colore. Se proprio ami complicarti la vita, fai pure! :)

La lawsonia crea da sola assieme all'acqua l'ambiente acido necessario per il rilascio del colore.

 preparazione applicazione henné e erbe tintorie

Clicca sull'immagine per ingrandirla.
Se ritieni possa tornare utile anche alle tue amiche, sentiti libera di condividerla

 

Addiziona alla quantità di henné necessaria per i tuoi capelli solo dell'acqua calda (non bollente!) del rubinetto fino a ottenere una pastella con una consistenza simile allo yogurt, né troppo liquida, né troppo densa, per facilitare l'applicazione ed evitare che coli durante la posa.

Per svariati motivi, c'è l'abitudine di aggiungere alla pastella di henné i più vari ingredienti :

  • limone, tè, yogurt o aceto per acidificare (ma che a causa del lungo tempo di posa potrebbero secca ancora di più i capelli)
  • caffè o cacao per risaltare i toni scuri della tinta ottenuta (niente di più falso perché non contengono nessun agente colorante)
  • miele e vari oli o burri vegetali per ammorbidire e contrastare l'effetto secco / crespo delle erbe tintorie dopo l'applicazione (meglio fare un impacco idratante / nutriente una volta che abbiamo tinto i nostri capell)
  • oli essenziali per coprire il profumo delle erbe tintorie (che sconsiglio perché irritanti sulla cute). Usa le dritte che ho dato in questo articolo: Risciacquo Acido: Aceto di Mele o Limone per Capelli Lucidi e Morbidi! per togliere l'odore di henné dai tuoi capelli.

Evita di aggiungere qualsiasi altra cosa a parte l'acqua calda! 

Qualsiasi altro ingrediente aggiungi, non fa altro che interferire e filmare (in caso di oli, burri) e impedire il rilascio del colore sui tuoi capelli.  

LEGGI ANCHE: Perché l'henné NON copre i capelli bianchi? Ecco cosa stai sbagliando!

Migliorare la consistenza della pastella di henné ed erbe tintorie

Ricordati di iscriverti al canale youtube per nuovi tutorial sulle erbe tintorie -->> ISCRIVITI

Se la pastella che stai applicando vola a pezzetti per tutto il bagno è molto probabile che il tuo mix contenga della sabbia. Purtroppo, ci sono casi di rivenditori poco onesti, che per guadagnare peso sulla bilancia, aggiungono della sabbia.

Come fai a capire se le tue erbe tintorie sono pure?  

Lo puoi capire solo durante la preparazione e l'applicazione dell'henné, in base a come si presenta la pastella. Le erbe tintorie pure al 100% risultano in un mix cremoso, facilmente spalmabile sui capelli, che non cola e assolutamente non cade a pezzi sporcando te, i tuoi vestiti e l'ambiente attorno a te. 

Per migliorare la consistenza della pastella di henné faccio bollire dei semi di lino in acqua del rubinetto (1 cucchiaio in 300g di acqua), filtrando l'acqua quando ha una consistenza gel non troppo densa. Diversamente, se aspetti troppo, il gel diventa troppo denso quindi poi mescolato all'henné risulta difficile da applicare sui capelli. Puoi guardare il tutorial qui sotto:

 

Ricordati che qualsiasi altro ingrediente "solido" aggiungi per migliorare la consistenza della pastella di henné, finirai per diluire il colore finale che vuoi ottenere. Lo sconsiglio soprattutto se vuoi coprire i capelli bianchi

preparazione applicazione henne erbe tintorie

Applicazione henné

Una volta addizionata l'acqua all'henné o al mix di erbe tintorie, mescola bene fino a ottenere una consistenza cremosa e procedi subito all'applicazione sui capelli puliti.

Nel video tutorial linkato all'inizio di questo blog post puoi vedere il metodo che uso io nell'applicazione.

Ricordati di usare i guanti in lattice non appena inizi a maneggiare le erbe tintorie. In particolar modo la lawsonia inermis colora di giallo / arancione i palmi della mani e le ditta. Fortunatamente NON colora le orecchie o altre parti del viso (fronte / tempie, ecc). Per ovviare a qualche incidente di percorso durante l'applicazione ricordati di usare sempre dei vestiti da casa vecchi perché le erbe tintorie macchiano e difficilmente vengono via. 

Tempi di posa 

Ricordati di iscriverti al canale youtube per nuovi tutorial sulle erbe tintorie -->> ISCRIVIMI

Assicurati di coprire per bene tutta la testa con la pellicola trasparente oppure con la cuffia da doccia per mantenere sempre un buon tasso di umidità. Metti sopra un capello di lana (anche d'estate! :)) per tenere alta la temperatura e facilitare il rilascio del colore. 

Se hai a disposizione un casco caldo (come quelli disponibili presso il salone del parrucchiere) usarlo può accelerare il processo di rilascio del colore riducendo a metà il tempo di posa necessario. Considerando che ogni capello è a se, devi solo sperimentare in prima persona per capire se usando il casco caldo puoi ottenere un'ottima resa del colore anche in solo 2h.

Per quanto riguarda i tempi di posa, ne parlo approfonditamente nell'articolo dedicato proprio al tempo di posa ideale e che ti invito a leggere: "Preparazione Henné ed Erbe Tintorie: Tempi di Posa e Frequenza d'Applicazione".

Il tempo di posa ottimale sarebbe tra le 6 e le 9 ore, ma è molto soggettivo e sinceramente sconsiglio un tempo di posa così lungo che può portare a casi di sensibilizzazione del cuoio capelluto. Dipende da:

  • quanto intenso desideriamo sia il colore,
  • dalla porosità dei capelli e dal loro potere di assorbire il colore,
  • quanto è delicata o meno la nostra cute. 

Nonostante io abbia una ricrescita bianca del 75%, riesco a ottenere una buona copertura con un tempo di posa di solo 4 ore. 

L'esperienza e il confronto con voi in questi ultimi 3 anni mi ha insegnato che i capelli fini e sottili sono più porosi e assorbono il colore in minore tempo. I capelli grossi, spessi e solitamente ricci richiedono tempi maggiori di posa per ottenere una buona copertura e resa del colore. Spesso è richiesto il doppio passaggio. 

LEGGI ANCHE: L'henné scarica al mare o in piscina? I miei consigli!

Risciacquo e lavaggio

L'ideale sarebbe non usare alcun shampoo, anche perché applicando l'henné e le erbe tintorie sui capelli puliti non ce ne è una vera e propria necessità. 

Massaggiando e sciacquando bene e a lungo (anche per 5 minuti usando dell'acqua fredda) la cute per togliere le erbe tintorie, riesco a evitare lo shampoo ma uso sempre una noce di balsamo sulle lunghezze per facilitarmi nel pettinarli e districarli.

Se sai di avere un cuoio capelluto delicato e sensibile, ti consiglio di diminuire il tempo di posa ad un minimo di 3-4 ore (l'henné e le erbe tintorie sono naturali, ma dopo un lungo tempo di posa non risultano tanto delicate sul cuoio capelluto)  e  di usare uno shampoo delicato (magari diluendolo in un contenitore separato) per togliere qualsiasi pezzettino di erba tintoria che diversamente potrebbe provocare rossori e prurito nei giorni seguenti all'applicazione.

LEGGI ANCHE: Capelli Lucidi e Morbidi Con il Risciacquo Acido: Aceto di Mele o Limone?

L'ultimo risciacquo lo faccio con acqua fredda e aceto (1 cucchiaio di aceto diluito in 1litro di acqua) per fissare il colore e chiudere le squame dei capelli. Per evitare che diventi troppo aggressivo sulla cute o sui capelli, utilizzo questo trucco solo quando faccio gli impacchi di henné.

In tutti gli altri giorni, dopo aver lavato i capelli, utilizzo lo Spray Capelli Volumizzante Lucidante Beautilicious Delights o lo Spray Ristrutturante per Capelli Crespi (in base alla stagione anche i miei capelli hanno le loro preferenze) che grazie agli acidi della frutta e al succo di aloe contenuto svolgono la stessa azione lucidante dell'aceto, senza però il rischio che risulti troppo aggressivo e nello stesso tempo aggiungono volume alla mia chioma o tolgono il crespo che si fa sempre vivo nelle giornate particolarmente umide. 

Ricordati che il colore finale dell'applicazione si vedrà solo a distanza di 3 - 4 giorni dall'applicazione, quando i colori finiscono di ossidarsi e fissarsi ai capelli.

Se temi che l'utilizzo dello shampoo faccia scaricare troppo il colore delle erbe tintorie, ti consiglio come alternativa di Lavare i Capelli in Modo Naturale con Le Farine: farina di ceci e... Metodo molto delicato e ottimo per mantenere un colore intenso.

Considerando l'alta percentuale di capelli bianchi che mi ritrovo, direi che i risultati sono notevoli, che ne dici? :)

***************************************************************************************************

Questa è la mia guida alla preparazione e l'applicazione di henné e erbe tintorie che uso con grande soddisfazione e ottimi risultati, anche nella copertura dei capelli bianchi da più di 9 anni.

LEGGI ANCHE: Togliere il Rosso dell'Henné dai Capelli! Indigo, Amla, Mallo di Noce o Katam?

Non vuol dire che gli altri metodi di applicazione siano sbagliati o che diano sempre risultati meno soddisfacenti, ma tra complicarmi la vita con ossidazioni / acidificazioni di ore e ore - con conseguente effetto secco e crespo sui capelli - e scegliere il metodo più semplice e pratico con risultati ottimali, ho scelto ovviamente la seconda opzione.

Per ottenere dei risultati soddisfacenti in termini di resa del colore ti consiglio di usare esclusivamente prodotti per capelli ecobio e di iniziare a escludere dalla tua hair care quotidiana prodotti per capelli contenenti siliconi.

Ti consiglio la lettura dell'articolo dedicato alla disintossicazione dei capelli dai siliconi e/o la visualizzazione del tutorial pubblicato sul canale Youtube "Bellezza Consapevole" qui sotto linkato se vuoi capire quanto possono incidere i siliconi sulla resa del colore dell'henné e delle erbe tintorie.

Tu quale metodo di preparazione e applicazione dell'henné e delle erbe tintorie usi? Hai qualche suggerimento che per te ha fatto la differenza? 

©Beautilicious Delights

Nel negozio online trovi tutto il necessario (erbe tintorie incluse) per prenderti cura della tua pelle e dei tuoi capelli in modo consapevole. Clicca QUI per visitarlo! 

***************************************************************************************************

Rimani in contatto con noi:

SEGUICI

- sulla ns. pagina Facebook cliccando sull'icona sotto:

- sul canale Youtube Bellezza Consapevole -->> ISCRIVITI

oppure

ISCRIVITI

alla nostra Newsletter per ricevere le offerte esclusive riservate ai nostri iscritti e tutte le ultime novità:

 
***************************************************************************************************
Ti invito a condividere l'articolo anche con le tue amiche se l'hai trovato utile ed interessante.

↓ Condividere è A M A R E