L'Henné (Lawsonia Inermis) e le Tinte Naturali: 19 cose da sapere prima di colorarti i capelli!

L'henné (Lawsonia Inermis) e le tinte naturali

sono un'ottima alternativa alle tinte chimiche, alternativa naturale sempre più presa in considerazione dalle persone negli ultimi anni. Spinte dallo sconforto dell'aggressività delle tinte chimiche sul cuoio capelluto e sui capelli, sempre più persone rivolgono il loro sguardo verso le tinte vegetali naturali altrettanto performanti.

Ho stilato di seguito un elenco con 19 domande e i dubbi più frequenti che le persone di solito si pongono quando si approcciano per la prima volta all'henné e alle tinte naturali..

1. Cos'è l'Henné biondo? E l'Henné castano? l'Henné mogano? l'Henné nero corvino? 

Ebbene devi sapere che non esistono queste piante tintorie! Tutti questi così detti "henné" sono dei mix di erbe tintorie che applicati sui capelli danno quel colore ai capelli. Mix che vengono impropriamente chiamati henné biondo, castano, mogano, ecc... Ma della differenza tra i mix pronti e le erbe tintorie pure ho parlato approfonditamente nell'articolo "Henné Castano: ESISTE?"

"HENNE ROSSO KATAM CASSIA

Clicca sulla foto per ingrandirla!
Se ritieni possa tornare utile anche alle tue amiche, sentiti libera di condividerla

2. Bisogna ossidare le erbe tintorie in anticipo? 

Non per forza. Ci sono varie scuole di pensiero in merito, ma è ancora meglio se le tinte naturali svolgono la loro ossidazione mentre sono in posa sui nostri capelli rilasciando il colore direttamente sui  capelli.

3. Bisogna aggiungere ingredienti acidi, come succo di limone, yogurt oppure oli, burri per far si che i capelli si colorino? 

Ricordati di iscriverti al canale youtube per nuovi tutorial sulle erbe tintorie -->> ISCRIVIMI

Il mio consiglio è di evitare di aggiungere al vostro mix qualsiasi altra cosa a parte l'acqua tiepida del rubinetto. Qualsiasi altro ingrediente aggiungi, non fa altro che interferire e filmare (in caso di oli, burri) ed impedire il rilascio al meglio del colore sui tuoi capelli.

4. E' meglio applicare le erbe tintorie su capelli sporchi o puliti?

Ti consiglio di usare le tinte naturali sui capelli puliti, se appena lavati ancora meglio. La polvere, lo smog, il sebo impediscono il trasferimento del colore sui capelli. Ne ho parlato approfonditamente in questo video

5. Le erbe tintorie macchiano la pelle?

No, le tinte naturali non macchiano la pelle del viso, macchiano solo le mani per cui è raccomandato usare dei guanti durante l'applicazione. 

6. C'è qualche trucco per assicurare la colorazione dei capelli con successo? 

In più è importante applicare accuratamente la pellicola di plastica trasparente oppure la cuffia della doccia per mantenere un'alto tasso di umidità. In più assicurati di coprire la testa con un cappello in lana per tenere la testa al caldo. Le condizioni propizie per il rilascio del colore sui capelli sono infatti: l'alta umidità e il calore. E un'ottima qualità della tinta naturale, ovviamente ;) 

Ti invito a leggere la Guida Completa: Preparazione e Applicazione Henné ed Erbe Tintorie se vuoi conoscere tutti i trucchi necessari per una resa del colore ottimale.

7. Le erbe tintorie coprono i capelli bianchi? 

Solo la lawsonia inermis, l'henné rosso copre i capelli bianchi. Se applichi solo la lawsonia, i capelli bianchi diventeranno rossi, arancioni o rame a seconda del tipo di lawsonia utilizzato. 

henne rosso lawsonia inermis

Questa è la qualità della LAWSONIA che potete trovare nel negozio online: stagionalmente raccolto e setacciato 3 volte, ha la consistenza fine del talco. Aggiungendo acqua, diventa cremoso e facile da applicare.  

In base al mix (di lawsonia e un'altra erba tintoria) che applichi, puoi colorare i capelli bianchi di un colore castano chiaro, castano mogano oppure castano scuro.

Se fai prima un'applicazione di henné e poi in un secondo momento, un'applicazione di katam o indigo, puoi ottenere, in base alla porosità dei tuoi capelli (capacità di assorbimento del colore)  dei riflessi nero blu, nero viola o nero corvinoSe noti che riscontri una certa resistenza per ottenere il colore nero, puoi fare più applicazioni ravvicinate di solo katam/indigo fino a ottenere il colore desiderato. 

In più ti consiglio di assicurarti di NON fare uno di questi 7 errori che ti impediranno a ottenere un'ottima copertura dei capelli bianchi.

 

8. Quali sono le percentuali per coprire i capelli bianchi ed ottenere una tonalità castana? 

Per un castano chiaro, puoi usare 50% cassia - 25% lawsonia - 25% katam o indigo.

Per ottenere un castano medio, puoi usare 25% cassia - 25% lawsonia - 50% katam o indigo (ma ti invito a fare i tuoi esperimenti per trovare il mix adatto a te). Ricordati che per coprire i capelli bianchi hai bisogno di una buona percentuale di lawsonia nel tuo mix. Più aumenta la percentuale di lawsonia, più è facile coprire i capelli bianchi e nello stesso tempo, più saranno forti i riflessi rossi. Più aumenta la percentuale del katam o dell'indigo (clicca sul nome per acquistare / visitare la scheda dell'indigo), più sarà scuro il colore finale.

henne nero indigo

Questa è la qualità dell'INDIGO che potete trovare nel negozio online: stagionalmente raccolto e setacciato 3 volte, ha la consistenza fine del talco. Aggiungendo acqua, diventa cremoso e facile da applicare.  

Per ottenere un castano medio - scuro e per le ricrescite bianche resistenti al colore - togli la cassia dal mix e applica un mix di 50% lawsonia e 50% katam/indigo. 

Ovviamente, come dico anche nei miei video-tutorial, le percentuali sopra indicate servono solo come spunto, come punto di partenza..nessun mix risulterà identico sui capelli di 2 persone per quanto il loro colore naturale possa sembrare simile.

Ricordati di iscriverti al canale youtube per nuovi tutorial sulle erbe tintorie -->> ISCRIVIMI

Si possono verificare casi in cui la resistenza dei capelli bianchi al colore sia particolarmente forte per cui dovrai giostrare con le percentuali di lawsonia e katam/indigo per trovare la percentuale che si addice ai tuoi capelli.

Ricordati che il colore finale dell'applicazione si vedrà solo a distanza di 3 giorni dall'applicazione, quando i colori finiscono di ossidarsi e fissarsi ai capelli.

 henné tinte naturali

 

clicca sulla foto per approfondire le istruzioni d'uso e/o acquistare le tinte naturali Beautilicious Delights 

9. Le erbe tintorie scaricano il colore?

Il katam e l'indigo scaricano il colore, man mano che fai gli shampoo (la prova è l'acqua blu scura del risciacquo) mentre l'henné (la lawsonia inermis) scarica poco, colora permanentemente e non va più via.  

Se sei preoccupata di lasciare una scia colorata dietro di te quando vai al mare o in piscina, ti torneranno utili i consigli che ti ho lasciato nel video tutorial qui sopra linkato.

10. L'henné rosso ( Lawsonia Inermis) stratifica e scurisce i capelli? 

Si, applicazione dopo applicazione, la lawsonia tende a scurire i capelli. Ma ci sono dei pro e dei contro in questo. Ti invito a guardare il video qui sopra per scoprirli quali essi siano.

Uno dei trucchi per evitare che ciò accada è di fare le applicazioni delle tinte naturali solo alla ricrescita, facendo l'applicazione integrale solo ogni 2 mesi oppure un altro trucco è quello di usare la cassia nel mix per diluire il colore finale che si va ad ottenere.

11. Si possono schiarire i capelli con le erbe tintorie? Passare da nero corvino a castano chiaro, o da castano scuro a biondo? 

No, non è possibile, le tinte naturali non contengono nessun agente schiarente. Puoi al massimo ottenere dei riflessi sul tuo colore naturale.

12. Come posso sfruttare le proprietà curative delle erbe tintorie senza tingermi i capelli? 

Ricordati di iscriverti al canale youtube per nuovi tutorial sulle erbe tintorie -->> ISCRIVIMI

Facendo impacchi con la sola cassia, che è non solo rinforzante per i capelli, ma anche curativa per il cuoio capelluto. 

LEGGI anche: Impacco Ristrutturante Volumizzante Capelli Fini, Sottili e Sfibrati

HENNE NEUTRO CASSIA OBOVATA

Questa è la qualità della CASSIA che potete trovare nel negozio online: stagionalmente raccolto e setacciato 3 volte, ha la consistenza fine del talco. Aggiungendo acqua, diventa cremoso e facile da applicare.  

13. Quante ore di posa sono necessarie per ottenere dei risultati soddisfacenti? 

Più tempo riesci a tenere le tinte naturali in posa, più colore rilasciano. In rete puoi leggere di tempi di posa che variano da un minimo di 4 ore ad un massimo di 9 ore di posa. 

Personalmente sconsiglio tempi di posa che superino le 4 ore perché si rischia di sensibilizzare e irritare il cuoio capelluto.

In caso di irritazione e prurito in testa  e al cuoio capelluto? Ecco cosa fare!

14. Il mix che stai applicando vola a pezzetti per tutto il bagno e cola a non finire? 

Molto probabilmente il tuo mix contiene sabbia. Le erbe tintorie pure al 100% addizionate di acqua risultano in un mix cremoso, facilmente spalmabile sui capelli, che non cola e assolutamente non sporca il bagno. 

15. Se applico le erbe tintorie a breve periodo dopo aver tinto chimicamente i miei capelli, rischio di ottenere colori strani? 

SE le erbe tintorie sono di ottima qualità e soprattutto se sono pure al 100% e NON contengono additivi chimici, non dovresti rischiare sorprese spiacevoli. 

Spesso e volentieri, le tinte naturali in vendita sotto forma di vari mix già pronti, contengono il picramato di sodio, una sostanza sintetica che potenzia il colore ed esalta i toni del rosso, ma che potrebbe interagire chimicamente con la tinta fatta precedentemente, risultando in colori strani. Quindi verifica sempre prima dell'applicazione l'inci delle tinte naturali per evitare sorprese sgradite.

16. Dove e come conservare le erbe tintorie?

Ricordati di chiudere sempre ermeticamente la busta dopo l'uso. Conserva le erbe tintorie lontano da aria, calore, luce e umidità. Assolutamente NON conservare le tue erbe tintorie nel freezer. 

17. Posso usare lo shampoo dopo l'applicazione delle erbe tintorie?

L'ideale sarebbe evitare l'utilizzo di tensioattivi subito dopo il risciacquo delle erbe tintorie perché tendono a scaricare il colore che non si è ancora fissato sui capelli, soprattutto il colore rilasciato dal katam e/o dall'indigo. Al massimo usa una noce di balsamo per facilitare la districabilità dei capelli.

Se invece noti che non riesci a sciacquare accuratamente le erbe tintorie dai tuoi capelli, è meglio usare una piccola quantità di shampoo diluita in acqua che ritrovarsi con prurito il giorno dopo l'applicazione.

18. Come faccio a sapere quale sarà il risultato finale del mix di erbe tintorie che ho preparato? 

E' difficile sapere con esattezza il colore che otterrai a meno che non fai prima ( e te lo stra - raccomando!) delle prove su delle ciocche di capelli (nascoste o raccolte dalla spazzola). Ogni colore che si ottiene è soggetto alla storia dei capelli di ogni uno di noi, al colore naturale di base, al potere dei capelli di assorbire il colore e dipende molto anche dal fatto se i capelli siano stati tinti chimicamente o meno. 

Puoi e devi SEMPRE provare il mix di erbe tintorie che intendi usare, su una ciocca nascosta o su dei capelli raccolti dalla spazzola, prima di procedere alla colorazione.  

19. Le erbe tintorie e l'henné possono essere usate in gravidanza? 

Tra le tinte chimiche e le tinte naturali che la natura ci ha messo generosamente a disposizione, la risposta è scontata. Non sono state riscontrate contraindicazioni nell'applicare le erbe tintorie (ovviamente pure, senza picramato!) in gravidanza, a meno che tu non soffra di favismo. Consiglio di confrontarsi sempre e comunque con il proprio medico prima di usare qualsiasi tipologia di tinta, naturale o meno.

Later edit:

Considerando quanto possono incidere i siliconi sulla resa del colore, vi consiglio la lettura dell'articolo dedicato alla disintossicazione dei capelli dai siliconi e/o la visualizzazione del tutorial pubblicato sul canale Youtube "Bellezza Consapevole" qui sotto linkato:

Ricordati di iscriverti al canale youtube per nuovi tutorial sulle erbe tintorie -->> ISCRIVIMI

LEGGI anche: Siliconi nella Cura dei Capelli: Sì o No? Il Male Assoluto?

Veri e propri trattamenti di bellezza,

le tinte naturali sono l'alternativa ideale alle tinte chimiche per tutti i tipi di capelli, ma soprattutto per  i capelli fini e piatti perché i pigmenti coloranti avvolgono la cuticola e si legano alla cheratina, riempiendo le squame dei capelli. Il fusto del capello risulta di conseguenza molto più corposo, spesso e lucente, con molto meno doppie punte e delle sfumature sempre molto naturali. 

E se stai ancora tentennando nella tua decisione di lasciarti dietro le tinte chimiche, sarai felice di sapere che il colore dei capelli colorati con tinte naturali, varia molto in base alla luce. Risulta quasi cameleontico: sotto il sole e all'ombra avrai 2 colori ben diversi, anche se sempre naturali e con sfumature uniche.

 

Se hai altri dubbi o domande che mi sono sfuggite, lasciami un commento sotto questo post. Diversamente, se hai suggerimenti che possono aiutare me e chi ci legge, sono sempre ben accolti  :) 

Prima di salutarti, ti invito a leggere il blog post "Capelli bianchi ? Coprili naturalmente con l'henné e le erbe tintorie" oppure a visionare il video tutorial  dove puoi vedere varie foto PRIMA e DOPO l'henné e dove puoi vedere come anche i capelli bianchi possono essere coperti naturalmente con le tinte naturali e con l'henné

©Beautilicious Delights

Nel negozio online trovi tutto il necessario (erbe tintorie incluse!) per prenderti cura della tua pelle e capelli in modo consapevole. Clicca QUI per visitarlo!

*************************************

Rimani in contatto con noi:

SEGUICI

sulla ns. pagina Facebook cliccando sull'icona sotto:

- sul canale Youtube Bellezza Consapevole -->> ISCRIVITI

oppure

ISCRIVITI

alla nostra newsletter per ricevere le offerte esclusive riservate ai nostri iscritti e tutte le ultime novità:

 

***************************************************************************************************
Ti invito a condividere l'articolo anche con le tue amiche se l'hai trovato utile ed interessante.

↓ Condividere è A M A R E